Collaboration e Strumenti di SmartWorking

Una nuova dimensione del lavoro che sfruttando la Mobility, la Unified Communication & Collaboration e il social computing, da un lato favorisce la produttività individuale e la continuità operativa dell’utente (e quindi del business), e, dall’altro, permette una significativa flessibilità rispetto al posto di lavoro.

La chiave di volta? Cambiare i concetti di fruizione del tempo e dello spazio per favorire nuovi modelli di lavoro più efficaci ed efficienti.

 

  • Lo scenario: il lavoro si sta trasformando. I lavoratori stanno cambiando il proprio modo di lavorare. Le organizzazioni devono rimanere connesse, con una collaborazione tra i team distribuiti senza alcuna soluzione di continuità. Non importa dove le persone siano. Per raggiungere un’elevata produttività e un’appropriata agilità del business, le organizzazioni si devono basare su personale e clienti fortemente coinvolti.
  • Benefici della soluzione: l’adozione di un modello “maturo” di Smart Working può produrre un incremento di produttività pari a circa il 15% per lavoratore, secondo le più recenti rilevazioni dell’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano. Strumenti efficaci di Collaborazione come le soluzioni presenti nel portafoglio COM.TEL (ALE Rainbow, StarLeaf e CISCO Webex) rendono possibile l’introduzione di tale modello di lavoro, aumentando la qualità del lavoro interno, delle relazioni con i clienti e i fornitori.

Ma i benefici non sono solo per le imprese: per i lavoratori, anche una sola giornata a settimana di remote working può far risparmiare in media 40 ore all’anno di spostamenti e per l’ambiente, invece, determina una riduzione di emissioni pari a 135 kg di CO2 all’anno, considerando che in media le persone percorrono circa 40 chilometri per recarsi al lavoro e ipotizzando che facciano un giorno a casa di lavoro da remoto.

  • Best Practices: l’emergenza Coronavirus è un’occasione per le imprese per testare la loro resilienza organizzativa e l’efficacia degli investimenti fatti sul fronte tecnologico. Già si rilevano forti differenze tra chi ha investito in digitale e scommesso in modello organizzativi ‘smart’ dove è l’obiettivo, più che l’orario di lavoro, a fare la differenza e chi invece in questi anni è rimasto al “palo”. Nel primo caso l’impatto dell’emergenza sull’operatività è quasi nullo mentre nel secondo caso si rischiano effetti negativi sulla business continuity. Anche nel lungo periodo.
  • Pillole Tecnologiche: I sistemi di videoconferenza e collaborazione in cloud possono accedere alla rete telefonica pubblica tramite un Trunk SIP realizzato con la sede del cliente. Dalla sede cliente ci si interconnette con la rete dell’Operatore; in uno scenario di questo tipo è possibile avere la componente PBX presso il cliente o, come ad esempio con CISCO Webex, già integrata nei servizi Cloud.
  • Leve di Vendita:
    • Accelera il lavoro di squadra e crea esperienze più significative per i clienti.
    • È uno strumento di innovazione aziendale e di business.
    • Migliora il time to market, aumenta la flessibilità, l’efficienza e riduce i costi.
  • Link di approfondimento:

Smart Working: che cos’è, a cosa serve, perché è importante per il business

Smart working, ecco cosa bisogna sapere per tenere al sicuro i dati

Leave a Reply